.               

Nel momento in cui il soggetto viene posto di fronte al dover scegliere tra la propria dipendenza e s stesso egli si trova di colpo di fronte al suo conflitto intrapsichico.

Come se simbolicamente quella dipendenza rappresentasse la sua coscienza dissociata* in conflitto con il suo S.

Anche determinate ideologie o idee di riferimento, tenacemente perseguite, sono forme di dipendenza con le quali l'individuo si identifica o ,per essere pi precisi,con le quali la sua configurazione di coscienza si identifica.

Anche qui lo svelamento di questa specifica e particolare  dipendenza mette l'individuo di colpo di fronte al suo conflitto.

Che questo disvelamento avvenga grazie al controtransfert o a seguito di comunicazione terapeutica simbolizzata (la "medicina amara" ) ,che quella coscienza pur in grado di assumere, la conseguenza sempre la presa di coscienza del proprio conflitto intrapsichico.

Ci pu creare nel soggetto una avversione ** verso chi o ci che ha prodotto quella "medicina".

(Cos come il gatto malato sviluppa avversione nei confronti del veterinario malgrado il fatto che egli lo curi e che talora gli salvi la vita).

Un percorso simile a quelli di cui sopra si manifesta quando una patologia severa indotta dalla dipendenza.

In questo caso la terapia clinica di questa patologia pu indurre da una parte alla presa di coscienza della dipendenza e quindi al suo superamento e dall'altra parte nella  insorgenza di una diversa patologia simbolicamente rappresentativa del conflitto intrapsichico.

Se il conflitto prima si rendeva manifesto nella dipendenza ora si rende manifesto in una forma simbolica diversa.

Cosa che rende ora necessario l'intervento dello analista ai fini della sua interpretazione e del suo definitivo superamento.

(*) La quale sicuramente di quella coscienza malata  il frutto velenoso.

(**) Che in realt avversione verso quella "medicina amara" che il soggetto non riesce a distinguere da chi gliela somministrata.

                                             (scritto il 13/1/24)

 

 

 

 

 

 


 

Torna alla home pageTorna alla pagina indici Febbraio 1924