.               

Che essa sia dovuta ai neuroni a specchio o ad altro meccanismo neurologico sta di fatto che sorprende sempre  molto la potenza emulativa inconscia della coscienza umana.

E soprattutto sorprende la sua capacitÓ di individuare, starei per dire "magicamente" , l'altro da sŔ che abbia  la sua stessa o similare configurazione di coscienza.

Non si spiega altrimenti, e ci˛ si nota soprattutto quando insorgono spontaneamente affinitÓ politiche tra individui tra di loro fisicamente e linguisticamente molto distanti tra di loro, questo spontaneo riconoscersi come simili, non ovviamente come specie, ma come ideologia politica.

Gli animali si riconoscono come simili, per specie, semplicemente annusandosi, proprietÓ che deve potersi escludere  tra gli esseri umani.

Almeno tra quelli tra di loro fisicamente molto distanti tra di loro.

Eppure l'intelligenza riconosce subito nell'altro l'intelligenza  e la stupiditÓ riconosce immediatamente nell'altro la sua stessa stupiditÓ.

E questi ultimi riconoscendosi simili fanno corpo unico, fanno massa, diventano corpo elettorale.

                                         (scritto il 03/1/24)

 

 

 

 

 

 


 

Torna alla home pageTorna alla pagina indici Febbraio 1924