.     

Immaginiamo che ci che definiamo inconscio sia l' insieme delle molecole , atomi ed elettroni che costituiscono il corpo e la psiche.
Quindi comprese tutte le informazioni che quest'ultima ha acquisito a partire dalla nascita o gi di l.
Ipotizziamo ancora che l'inconscio finalmente liberato e che ha sviluppato nella coscienza un processo di crescita psichica completo (nella coscienza ma anche mutando s stesso) si possa perci considerare come la totalit del S dell'individuo.
In sostanza ci che definiamo come "il S"  e ci che definiamo come "l'inconscio" si possono considerare , nella configurazione prima ipotizzata , esattamente la stessa cosa.
La coscienza neuronale (cognitiva e percettiva) ha integrato in s l'immagine del S e ci ha fatto si che la coscienza quantistica (fatta di molecole, atomi ed elettroni essa pure) ha assunto, per la legge di simmetria, una configurazione quantica identica a quella dell'inconscio liberato (o se si preferisce del proprio S).
Cio , detto in altro modo , ha integrato essa pure  l'immagine del S (seppure in una forma diversa: informazioni/significati nella coscienza neuronale, configurazione quantica nella coscienza quantistica).
Ci detto ogni volta che un mutamento avviene nella coscienza tramite l'ambaradan: contenuto istintuale/significato > sogno >funzione intuizione> significato nella coscienza neuronale , un  mutamento quantico  attinge la coscienza quantistica che si allinea cos ogni volta  all'inconscio/al S.
A questo punto , ogni volta ed in ogni istante, corpo e mente, organismo e psiche, istinti e coscienza sono sempre e costantemente in SINCRONIA.
E qualsiasi  cosa accada ad ogni cellula,  ad ogni organo, in   ogni esperienza vissuta tutto il sistema individuo ne   istantaneamente informato reagendo a difesa ,in conseguenza , in tempi immediati grazie al rapporto quantistico tra coscienza quantistica ed inconscio/S.
Tanto che si potrebbe affermare che , al di l di ogni biochimica possibile , tutto quel sistema regolato dalla informazione e dalla circolazione omeostatica  della informazione in una sorta di circuito "verticale" della informazione.
(Da distinguere dal circuito "orizzontale" che investe : inconscio dell'altro > inconscio  liberato > sogno  > significato > coscienza osservatore > controtransfert > coscienza del soggetto ).

 


 

Torna alla home pageTorna alla pagina indici Gennaio 2022